Libere Rape Metropolitane Rotating Header Image

Crea un giardino comunitario in 5 passi

creare_un_giardino_comunitario

Hai sempre sognato di creare un orto o un giardino comuntario? E’ più semplice di quanto possa sembrare.

Ecco la nostra guida pratica in 5 passi:

1. TROVA IL POSTO GIUSTO!

Individua un’area. Per esempio un terreno abbandonato, poco curato oppure in attesa di sistemazione da anni

Verifica la proprietà. E’ meglio scegliere un terreno comunale, di proprietà di un ente pubblico o di una società, sarà più facile far durare il progetto e ottenere che il giardino sia non recitanto e aperto al pubblico.

Recupera infomazioni sulla sua storia. Ti serviranno per capire quali attività potrai fare, per conoscere aspetti come ad esempio, la qualità del terreno e per stingere i primi contatti con “i vicini di casa”

Cerca sostegno, fatti conoscere. Segnala la tua attività sulla mappa di ortodiffuso

2. CREA IL GRUPPO!

Cerca nel quartiere altre persone che, come te, sentono il bisogno di avere a disposizione uno spazio verde vicino a casa e possano aiutarti a prendersi cura dello spazio.

Prepara un invito per un momento di incontro pubblico dove discutere con gli altri delle tue intenzioni. Aiutati con  un cartello o un volantino da lasciare nei punti principali di passaggio del quartiere: negozi, scuole, biblioteche, sedi di associazioni.

Contattaci. La rete delle Libere Rape Metropolitane serve anche a questo. Diamo una mano ai nuovi progetti di giardini e orti comunitari con consigli, dritte e anche manovalanza per i lavori più duri.

3. PROGETTA GLI SPAZI E LE ATTIVITA’!

Osserva lo spazio, fai sopralluoghi, cerca di capire qual’è il punto più vicino per accedere all’acqua. Immagina una traccia di progetto a seconda delle attività che ti piacerebbe realizzare. Non servono progetti definitivi ed esperti di progettazione ma qualche prima idea per cominciare a discutere, sì.

4. PASSA ALL’AZIONE!

Con l’aiuto della rete delle libere rape metropolitane e dei sostenitori che hai trovato recupera attrezzi, gente, piantine.

Organizza una festa per cominciare insieme e invita tutti a condividere i lavori.

Entrare in uno spazio senza autorizzazione, in teoria, non è permesso. Ci sono tanti modi per affrontare questo passaggio delicato. Parlane con la rete delle libere rape per valutare le diverse possibilità e per chiarirti le idee.

5. FATTI RICONOSCERE!

Fatti ri-conoscere. Lascia indicazioni, organizza momenti di icnontro per allargare il numero delle persone interessate a partecipare al progetto. I giardini comunitari funzionano quando sono aperti e inclusivi.

un_giardino_in_5_passi

3 Comments

  1. Mario Magani ha detto:

    Grazie per tutte queste belle iniziative e per le informazioni attuative

  2. speriamo ti possano essere utili :)

  3. […] comunale passa per la creazione della comunità di coltivatori fino alla realizzazione dell’orto (http://rape.noblogs.org/crea-un-giardino-comunitario-in-5-passi/). Non sembra un cammino troppo tortuoso specialmente se ci si getta sul progetto con […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.